Grotte e sistemi carsici del Nuorese e dell’Ogliastra

10,00

a cura di Corrado Conca

Con testi di: Giovanni Badino, Jo De Waele, Giuseppe Grafitti, Mauro Mucedda, Francesco Murgia, Sergio Pillai, Laura Sanna e Valerio Tuveri.

Pagine 96

ISBN 978-88-88776-37-8

Disponibile

Categoria:

Descrizione

Si parla raramente delle grotte e degli speleologi, forse perché il loro lavoro e la loro passione trovano applicazione nel sottosuolo, nel buio, o forse perché è oggettivamente difficile spiegare e condividere le meraviglie che si possono osservare laggiù.
Storicamente le grotte sono sempre state luogo di leggende e fantasie popolari, il più delle volte negative, cioè legate agli inferi e al male che potrebbe risiedervi.
Gli stessi pipistrelli residenti in molte cavità – specie delicatissima e a forte rischio di estinzione – sono oggetto di paure ataviche prive di fondamento, che certamente non hanno contribuito alla loro conservazione. Oltre a queste tradizionali barriere effettivamente il profano ha poche occasioni di scoprire veramente cosa facciano gli speleologi sottoterra.
Eppure in Supramonte, nel Monte Albo e nella Regione dei Tacchi i fenomeni carsici sono tutt’altro che rari e poco visibili. Da questo punto di vista la Sardegna è uno scrigno che racchiude nel sottosuolo alcune tra le più meravigliose grotte italiane.
Proprio per colmare questa lacuna, per cercare di “comunicare il buio” è nato questo libro, nel quale, con l’aiuto di numerose fotografie e di ampie didascalie, cercheremo di accompagnare il lettore in un fantastico viaggio verso il centro della terra, sperando che le grotte possano finalmente apparire un po’ meno buie.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.450 kg
Dimensioni 21.5 × 21.5 × 1.2 cm
Anno di edizione

2012